Ladakh & Festival

Impegno Fisico
0%
Natura incontaminata
0%
Wildlife
0%
Cultura
0%
Citylife
0%

dal 02 al 13 luglio 2024

Viaggio di gruppo in Ladakh in occasione dei festival di Phyang e Korzok

Aereovoli inclusi Aereo

viaggio con Wild at Earth 

Un viaggio tra i paesaggi surreali e desertici dell’himalaya del nord dell’India, in cui spiritualità e paesaggio si fondono insieme.

In un’ avventura di 12 giorni ci muoveremo tra Leh , la Valle di Nubra, e il lago Tso Moriri (qui accampandoci una notte come i nomadi ), tra villaggi remoti e antichi monasteri buddisti, tra altopiani desertici e montagne altissime raggiungendo con il nostro van il passo carrabile più alto del mondo a Khardung La 5620 m.

Assisteremo ai 2 festival buddisti del monastero di Korzok e Phyang, dove monaci in maschere spaventose si esibiscono in danze mistiche ed estatiche, uno spettacolo culturale di rara bellezza dai colori sgargianti accompagnata da una musica ipnotica.
Finiremo nostro viaggio nella vecchia Dehli, scoprendo anche il fascino e il caos della capitale Indiana.

PROGRAMMA
1° Giorno
02 luglioPartenza

Incontro con tour leader e il resto del gruppo in aeroporto di Milano Linate e partenza con volo internazionale direzione Delhi.

2° Giorno
03 luglioDelhi-Ladakh

Arriviamo a Delhi e dopo aver fatto tutte le pratiche di ingresso voliamo a Leh ,Il capoluogo della regione.

Leh è una città straordinaria appollaiata a 3500 metri sul livello del mare divenuta famosa in tutto il mondo per il suo bellissimo Palazzo Reale (che sembra una versione in miniatura del potala di Lhasa), per la sua splendida moschea lignea e perché ogni tanto ci viene in visita il Dalai Lama. La giornata di oggi sarà dedicata all’acclimatamento a questa altitudine. Ce la prendiamo quindi molto comoda e nel pomeriggio ci facciamo una passeggiatina per il bazar.

Pernottamento: Hotel

3° Giorno
04 luglioLeh, Festival di Phyang

Mattinata dedicata al Festival di PHYANG. Ogni anno, festival importanti vengono celebrati nella maggior parte dei monasteri del Ladakh e attirano grandi folle.

Il principale aspetto di questi eventi religiosi è il “chams”,  ‘drammi danzati’ che si ispirano alla mitologia del Buddhismo Tibetano. Vengono eseguiti dai monaci che indossano per l’occasione elaborati costumi e a volte, maschere terrificanti che rappresentano le divinità adirate. Normalmente i festival durano due giorni e vengono celebrati durante tutto l’anno nella maggior parte dei monasteri del Paese.

Il primo giorno del festival, i monaci in abiti cerimoniali, guidati dal lama superiore, invocano la principale divinità protettrice (yidam) del gompa, attraverso l’esecuzione di mantra e rituali, nel cortile del monastero. Vengono fatte delle offerte (libagioni) alla divinità e la cerimonia è chiamata Ser-kyem (libagione d’oro). Danze in maschera seguono le preghiere, con i lama vestiti di broccati colorati, che recitano dei drammi-danzati mistici, sempre nel cortile del monastero. Mezza giornata visita dei monasteri buddisti denominati Sankar, Shanti Stupa e Leh Gompa, che distano circa 2 km da Leh. I monasteri trasmettono il nome al villaggio che vi si sviluppa attorno. Il Monastero Sankar appartiene alla scuola di Buddismo Tibetano Gelukpa ed è un ramo del Monastero Spituk. Shanti Stupa è stato costruito da una comunità giapponese buddista e fu inaugurato dal Dalai Lama nel 1985. Leh Gompa, costituito da 9 piani, fu costruito dal re Singey Namgyal all’inizio del XVII secolo dopo Cristo.

 

Pernottamento: Hotel

4° Giorno
05 luglioLeh - Khardungla (5560 metri) - Valle di Nubra

Conosciuta come la valle dei fiori, la Nubra valley si raggiunge superando il passo di Khardungla a 5560 metri di quota, forse il passo carrabile più alto del mondo.

Fino a pochi anni fa la valle era chiusa al turismo poichè, al suo termine, la barriera dell’Himalaya è contesa con il vicino Pakistan; il ghiacciaio del Siachen, ai piedi di vette ben più alte di settemila metri, è parte della contesa.

La Nubra valley era un tempo via di transito per le carovane che dalla Cina, attraverso il Karakoram Pass, entravano in territorio tibetano per poi proseguire verso l’India. Consigliata l’escursione ai monasteri di Sumung, Panamik che, tra vette senza nome, da secoli, perpetuano gli insegnamenti del Buddha.

Pernottamento: Hotel

5° Giorno
06 luglioVillaggi e monasteri nella Valle di Nubra

La giornata di oggi sarà alla scoperta della meravigliosa Nubra Valley, dei suoi villaggi e dei suoi monasteri. Dopo colazione visitiamo Panamik, l’ultimo villaggio della valle prima del ghiacciaio Siachen, un luogo incredibile dove l’uomo lotta e collabora con la natura, per esempio con il rudimentale ma perfetto sistema di irrigazione. E’ noto anche per le sue sorgenti termali. Dopo una bella passeggiata ritorniamo al campo per il pranzo. Nel pomeriggio andiamo a visitare il villaggio di Sumur, dove è situato il monastero di Samtaling, abbarbicato sulla roccia, della setta Gelukpa.

Pernottamento: Hotel

6° Giorno
07 luglioValle di Nubra - Leh 

Dopo colazione si rientra verso Leh, all’arrivo sistemazione in hotel.

Nel pomeriggio visita a Stock, dedicata al castello di Stock, ancora oggi dimora dei discendenti dell’ultima famiglia reale,per proseguire ai monasteri Stakna e Matho, di culto sakyapa

Pernottamento: Hotel

7° Giorno
08 luglioLeh - Chumatang - Tso Moriri (Korzok)

Partiamo la mattina attraversando un percorso che è di un’estrema bellezza. La strada attraversa altipiani desertici e verdi oasi di fondovalle, tutto sotto un cielo blu cobalto.

È la parte paesaggisticamente più bella del viaggio e sullo sfondo la catena himalayana indiana sembra sbarrare la strada. Sulla strada per Chumatang ci si ferma al posto di frontiera di Upshi. Visita al monastero di Chumatang. Si devia verso est per il lago Tso Moriri.

Qui si trova anche la Puga valley, le cui sorgenti termali di acqua calda pare abbiano effetti benefici per la cura delle ossa e delle malattia della pelle. Cena e pernottamento in campo tendato a Korzok (Al campo, forniscono la borsa dell’acqua calda per la notte e un secchio di acqua calda la mattina. Elettricità dalle 19.30 alle 23.00 (è consigliabile portare una torcia). I pasti sono vegetariani per tuttiFoglia cadente.

Pernottamento: Campo tendato

 

8° Giorno
09 luglioTso Moriri e Festival di Korzok

Trascorriamo la mattinata nella corte del monastero  di Korzok fra gli eventi del festival che attrae un gran numero di nomadi dell’altopiano.

Il monastero, fondato nel 1636, appartiene alla scuola dei Drukpa Kargyu. E’ stato restaurato e ingrandito di recente e dalla sua terrazza si gode un’ottima vista del lago. Una grande immagine di Buddha Sakyamuni domina l’altare del Gompa nella sala principale, mentre i suoi muri sono abbelliti con murali rappresentanti le divinità buddhiste tibetane.

Al pomeriggio sarà possibile fare magnifiche passeggiate lungo la sponda del lago nel  tipico ambiente dove vive il Kyang, il cavallo selvaggio  che condivide le pasture con gli yak dei nomadi. Pasti e pernottamento in campo tendato.

Pernottamento: Campo tendato

9° Giorno
10 luglioTso Moriri (Korzok) - Leh

Dopo colazione, rientro a Leh.

La strada corre lungo un paesaggio spettacolare, passiamo per i villaggi di Nyoma (4.000m), circondato da campi coltivati, Mahé (4.170m) e Kiari.

Arrivo a Leh, sistemazione all’hotel.

 

Pernottamento: Hotel

 

10° Giorno
11 luglioLeh, visita dei monasteri Shey- Thinksey- Hemis

Intera giornata dedicata alla visita di tre grandi monasteri situati nelle vicinanze di Leh: Shey, Thiksey ed Hemis.

Il monastero di Shey è situato su una collina di bianche rocce cristalline a 15 km sud di Leh, è l’antico palazzo estivo dei sovrani ladakhi, eretto verso il 1430. L’immagine principale del Monastero è rappresentata dalla figura del Buddha Sakyamuni realizzata in rame.

Il monastero di Thiksey  è a 3 km da Shey ed è il più bello di tutti i monasteri del Ladakh.

Il monastero di Hemis  è a 30 km da Thiksey, è stato costruito nel 1630 ed è uno dei più famosi, grandi e ricchi monasteri del Ladakh.

Terminata la visita rientro a Leh.

Pernottamento: Hotel

11° Giorno
12 luglioLeh- visita a Delhi- Italia

Trasferimento in tempo utile in aeroporto a Leh, arrivo a Delhi, pranzo e escursioni a nella vecchia Delhi e in un tempio Sikh.

Rientro in hotel in Day use fino alla partenza con volo internazionale delle 03:15 per l'Italia.

Arrivo in Italia alle 12:10.

12° Giorno
13 luglioItalia

Arrivo in Italia alle 12:10.

Ladakh & Festival

Ladakh & Festival
Prossima partenza
Da definire
12 giorni
Solo € 850 di deposito per prenotare
E' richiesta una assicurazione obbligatoria di € 116 per partecipante
CONTATTACI
Scrivi al team per saperne di più!
contattaci

Passa a trovarci

ECOWAY TRAVEL Viale Matteotti,8
Cusano Milanino ( Mi )

  • Volo A/R mil – Delhi
  • Volo A/R Delhi– Leh*
  • tour leader ecoway in partenza dall’Italia
  • Trattamento come da programma
  • Trasferimenti da/per gli aeroporti all’estero
  • Sistemazione in camera doppia in albergo, in campi tendati fissi nella a Korzok (Tso Moriri)
  • Trattamento di pensione completa (bevande escluse)
  • Trasporti interni in fuoristrada in Ladakh
  • Visite ed escursioni come da programma con guida locale parlante inglese
  • Ingressi, tasse e percentuali di servizio
  • 2 piccole bottiglie d’acqua per persona al giorno (1 litro)
  • Tutte la tasse.
  • Assicurazione medica

*prezzo del volo interno soggetto a riconferma

  • quota di iscrizione con assicurazione annullamento obbligatoria (€116)
  • Visto India da emettere in autonomia con le istruzioni dell’agenzia ( circa 50 € )
  • pasti extra e bevande
  • mance ed extra non inclusi ne la quota include

 

Documenti

Info Utili

Volo incluso
Nessuna richiesta
Passaporto e Visto

Ti accompagnerà

Mery Wild at Earth

Tour leader & content creator

Caratteristiche

Impegno Fisico
0%
Natura incontaminata
0%
Wildlife
0%
Cultura
0%
Citylife
0%