Ecoway TravelEcoway Travel
Forgot password?

Lanzarote: l’oceano e le montagne di fuoco

,
Tuesday, 13, October, 2020
8 giorni
17
750.00

Lanzarote: l'oceano e le montagne di fuoco

Lanzarote non è solo lunghe spiagge per surfisti e terreno lavico: a Lanzarote la natura e l'arte creano suggestioni uniche che vi lasceranno senza parole!
7 giorni

750.00
0.00

Esaurito

Persone in eccesso

Lanzarote: l’oceano e le montagne di fuoco

Dal 13 al 20 ottobre 2020

In una surf house unica per tutto il gruppo, spostandoci in auto come in un vero on the road, vivremo al massimo quest’isola selvaggia e meravigliosa, immersa in panorami vulcanici e intrisa di arte e di cultura. Lanzarote non è solo lunghe spiagge per surfisti e terreno lavico: a Lanzarote la natura e l’arte creano suggestioni uniche che vi lasceranno senza parole!

Durante il viaggio alcune tappe potrebbero essere invertite, in base alle condizioni meteorologiche.

Leggi il programma qua sotto

Massimo 17 posti disponibili, Minimo 10 partecipanti

Potete leggere un articolo scritto da Viola su Lanzarote qui

 lanzarote

Giorno 1: partenza

Ritrovo a Milano Malpensa alle 14.20, partenza del volo alle 16.25 e arrivo ad Arrecife alle ore 19.35. Ritiriamo le nostre auto e ci dirigiamo verso la nostra casa, che ci accoglierà per tutta la settimana.

Cena libera e pernottamento.

Oggi ci dedichiamo al nord dell’isola: visiteremo le grotte vulcaniche, las Cuevas de los verdes, poi El Jameo de l’Agua. Infine ci spostiamo per pranzo al Mirador, dove possiamo ammirare lo splendido panorama sull’Isola de La Graciosa e mangiare una tortilla nel complesso ideato da Manrique.

Concludiamo la giornata ad Harìa, piccola cittadina del nord dell’isola, dove si trova la casa di Cesar Manrique, una piacevolissima visita che vi farà amare del tutto questo artista ecologista e appassionato.

Cena libera e pernottamento.

Ci svegliamo presto la mattina ma per una buona causa: stamattina ci aspetta il Parco Nazionale di Timanfaya. Ci dirigiamo al centro in auto e da lì avremo la visita guidata in bus che ci mostrerà il grandioso panorama vulcanico dell’isola.

Per pranzo ci dirigiamo ad Yaiza, un’altra piccola cittadina dell’entroterra. Nel pomeriggio, passiamo nel territorio vinicolo. Sembrerà di essere su un altro pianeta. Qui, dato il vento forte e il terreno vulcanico, le viti crescono in piccoli crateri scavati nel terreno. Ci fermiamo in una bodega a fare una degustazione dei vini locali, poi torniamo verso casa a goderci il tramonto alla Playa de Famara.

Cena e pernottamento.

Il mare!

Oggi ci dedichiamo al completo relax. Andiamo all’estremo sud dell’isola per goderci le spiagge più belle: quelle di Playa de Papagayo e Playa de las mujeres.

La sera, per chi vuole, passeggiata a Puerto del Carmen.

Dopo esserci rilassati al mare, oggi ci dedichiamo a un po’ di trekking panoramico.

Ci dirigiamo a Los Hervideros, dove le onde si infrangono con forza tra le insenature, e poi facciamo un salto alle famose saline dell’isola. Da lì ci spostiamo a El Golfo, piccola cittadina di mare. Qui ammiriamo il Lago Verde e poi percorriamo un sentiero di trekking che costeggia l’oceano da un lato e il parco nazionale Timanfaya dall’altro.

Arriviamo fino a una spiaggetta isolata, dove facciamo uno stop di relax (ma attenzione! Qui è impossibile fare il bagno). Vedrete che ne varrà la pena.

Torniamo indietro e ceniamo in un ristorante sul mare con alcuni piatti tipici dell’isola, godendoci il tramonto.

Ci caliamo nell’atmosfera locale con il mercato di Teguise! La bianca cittadina al centro dell’isola offre un’atmosfera viva e tranquilla al tempo stesso: tra mercatini di artigianato, street food e musica di sottofondo, passiamo la mattinata e pranziamo per strada.

Dopo pranzo incominciamo a conoscere l’artista che più ha influenzato la vita dell’isola: Cesar Manrique. Lagomar (€6) è una delle case progettate dall’artista poliedrico, che si occupò per molti anni di architettura e di design d’esterni. Ogni cosa a Lanzarote ha l’impronta di Manrique, che tanto si è battuto sull’isola per la conservazione delle tipiche abitazioni locali, per il rispetto della natura e per un turismo sostenibile e culturale, che proteggesse e non che distruggesse il loro immenso patrimonio.

Facciamo un salto anche al Museo Campesino, dove piccoli negozi d’artigianato mostrano alcune delle specificità dell’artigianato locale, e dove è possibile fare anche alcuni semplici workshop a pochissimi euro.

Cena libera e pernottamento.

Giornata dedicata al relax. Tornando verso casa, ci fermiamo a visitare la casa di un artista tedesco contemporaneo, Deiter Noss… e avremo forse anche l’occasione di incontrarlo, dal momento che l’artista spesso fa fare visite guidate a chi passa di lì personalmente.

Anche se è l’ultimo giorno, abbiamo tutto il tempo per le ultime visite e per i saluti con l’isola.

 

Visita della casa di Josè Saramago.

Arriviamo in tempo utile ad Arrecife per riconsegnare l’auto e fare i controlli in aeroporto. Partenza alla sera e arrivo di notte a Milano Malpensa.

Quote

QUOTE IN OFFERTA FINO AL 30 MARZO – BLOCCA IL POSTO CON SOLI 200€

Quota minimo 15 partecipanti… € 685,00

Quota minimo 10 partecipanti… € 750,00

 

Quota in camera condivisa.

 

 

La quota comprende:

  • Volo a/r  Milano-Arrecife, con bagaglio a mano incluso*
  • 7 notti in surf house in camera condivisa (doppia o quadrupla)
  • Piscina a disposizione
  • Noleggio auto per tutta la settimana
  • Tour leader Ecoway in partenza dall’Italia
  • Assicurazione medico-bagaglio
  • Assicurazione annullamento

 

La quota non comprende:

  • Pasti
  • Bagaglio in stiva su richiesta
  • Entrate (tutti gli ingressi, compreso quello al parco nazionale, saranno circa 50€ in totale)
  • Benzina (la benzina a Lanzarote è davvero economica e l’isola è piccola)
  • Extra e varie

*quota volo da riconfermare al momento della prenotazione

La casa ha a disposizione una cucina, che potremo usare durante la settimana come preferiamo. La vita a Lanzarote è molto economica, così come la benzina.

Per questo tour è necessario rendersi disponibili a guidare un’autovettura. L’isola è piccola, le strade sono facilmente percorribili, e le massime distanze sono di un’ora e mezza di guida (dall’estremo nord all’estremo sud). Il tour è pensato in modo da ottimizzare i tempi e le distanze.